18/02/16

BREVI DA TESERO

È partita stamane all’alba una delegazione teserana alla volta della Cina. La missione di pace, di studio e di piacere durerà una decina di giorni. Nel Celeste Impero i nostri ‘ambasciatori’, su invito dell’amministrazione comunale, recheranno alcune preziose icone del nostro paese (tra le quali una miniatura del presepe esposto recentemente in Piazza San Pietro, una foto del centro del Fondo di Lago, un souvenir di Pampeago). Per quanto il tempo di soggiorno non giochi a loro favore, tenteranno - e questo è il vero motivo della spedizione – di approcciare alla dolce lingua mandarina, quel tanto, visto l’incremento delle attività commerciali cinesi anche qui in valle, da potersi poi arrangiare in caso di bisogno.
I nostri novelli Marco Polo visiteranno e soggiorneranno per qualche ora in quattro tra le più importanti città del colosso asiatico: 上海 Shànghǎi, la capitale 北京 Běijīng, 香港 Xiānggǎng (Hong Kong) 廣州 Guǎngzhōu (Canton).

P.S.

I partecipanti alla trasferta intercontinentale, tutti ferventi cattolici praticanti, non potendo assistere in quella lontana terra alle celebrazioni quaresimali comandate, hanno ottenuto, con procedura curiale d’urgenza, una speciale dispensa temporanea.



Sono trascorsi più di quindici anni (la nostra sindaca all’epoca giocava ancora con le Barbie) da quando il ricovero Giovanelli si trovò ad essere improvvisamente inadeguato. Nessuno se ne era accorto, poi, inaspettati, iniziarono a girare tra gli addetti ai lavori e addirittura tra il volgo più lontano i primi sommessi pettegolezzi. In breve il venticello innocuo della chiacchiera si trasformò in tempesta impetuosa e in men che non si dica lo storico edificio di Pedonda apparve ad ogni vero paesano fatiscente, privo degli standard minimi previsti dalle normative, non funzionale alle nuove esigenze… tanto che i soliti immancabili poveri di spirito credettero davvero che se non si fosse costruita con immediatezza una nuova moderna struttura ospedaliera molti degli anziani ricoverati avrebbero corso il rischio di venire gettati sotto al ponte.

Ricordiamo i lunghi servizi speciali di Radio Fiemme (non esattamente in British style) dedicati all’argomento con gli interventi del sindaco pro tempore e della dirigenza della casa di riposo di allora, messi più volte in onda per suscitare quel climax emotivo collettivo capace di trasformare quel problema, risolvibile semplicemente con una buona ristrutturazione, in una assoluta impossibilità!

Fu così che l’oggetto dell’insana smania di passare alla storia dell’allora (nonché attuale) presidente dell’Ente divenne una necessità condivisa da tutti ed i lavori per la nuova struttura, dopo gli espropri di rito, ebbero inizio!

Ebbene, a distanza di tre lustri e passa, vecchi ospiti, nel frattempo non ancora passati a miglior vita, e nuovi degenti bisognosi di cura e di assistenza trascorrono tuttora le loro purtroppo tristi e lunghe giornate nella vecchia casa nobiliare nel centro del paese, mentre l’orribile ecomostro de le Valene (vero e proprio moderno reclusorio) subappalto dopo subappalto, fallimento dopo fallimento, svetta incompiuto e nottetempo spettralmente illuminato, nella sua abnorme densità cementizia, nel perfetto rispetto dell’antica tradizione di deturpazioni paesaggistiche, sperperi e malaffari italiani.



A Palazzo il clima non è buono. Si respira un’aria pesante. I due reggenti, da mesi saldamente al timone, anziché ragionare sulle vere questioni del paese e cercare di darne soluzione, stanno programmando passo dopo passo la prossima campagna elettorale, che in un giorno sperabilmente radioso dovrebbe catapultarli a duettare in Provincia. Più che la metafora di un calcistico bomber – usata impropriamente da un lettore della prima ora – il Nostro sembra il gemello di Unabomber e, se tanto ci dà tanto, prima di venire ri-plebiscitato con la sua allieva e sodale tra gli Eletti trentini, disseminerà di macerie il paese.

L’opposizione consiliare guarda attonita al triste spettacolo offerto sin qua dai ‘nuovi’ detentori del potere. Il voto giovanile per tesero e la sua gente, ricolmo a suo tempo di belle speranze e di rancoroso revanscismo nei confronti della controparte elettorale, è già stato ampiamente tradito. La Giunta, azzerato il credito iniziale di fiducia è in ambasce e attende con impazienza l’arrivo della nuova stagione dei tendoni, dei biceri offerti a gratis e
delle pacche sulle spalle, che di fiducia gliene faccia riacquisire almeno un po’; l’assessore e consigliere anziano – ci informano ignoti delatori - pare sul punto di una imminente crisi di nervi, preso tra la soverchiante presenza del segretario comunale e l’insignificanza politico-amministrativa della sindaca e dei suoi giovani colleghi assessori.

Possiamo dirlo: non è – ci si conceda la ancorché forse impropria citazione – un esecutivo di lotta e di governo, ma appena appena un manipolo di rappresentanza, abile soltanto con il microfono in mano, a cazzeggiare e a ribadire, sui tanti palcoscenici paesani, logori e triti luoghi comuni.

L’Orco


29 commenti:

  1. Quella della Cina non la sapevo proprio, chi sono i prediletti di questo viaggio?????

    RispondiElimina
  2. ....ma e lo scopo vero di questo viaggio quale sarebbe? Euro puoi essere più esplicito?

    RispondiElimina
  3. speri che qualcuno ti risponda?

    RispondiElimina
  4. Tutto tace ,allora facciamo tacere tutto quanto!!!

    RispondiElimina
  5. Sono rientrati i ambasciatori???

    RispondiElimina
  6. Sono rientrati i ambasciatori???

    RispondiElimina
  7. possono partire, possono rientrare ma nessuno se ne accorge, rimangono sempre amministratori invisibili (a parte quando organizzano cene)

    RispondiElimina
  8. Ambasciatori delle cause perse!!!

    RispondiElimina
  9. Non avete idea di cosa bolle in pentola...

    RispondiElimina
  10. forza anonimo delle 17:02 scoperchia la pentola e anticipaci qualcosa o c'è pericolo di bruciarsi?

    RispondiElimina
  11. Si parla di . .corna...

    RispondiElimina
  12. ANONIMO DELLE ORE 18:44, MA QUANTO SEI IMBECILLE?

    RispondiElimina
  13. ... perché?? Qual'è il problema? Si dice il peccato e non il peccatore, a buon intenditore... intenda!
    W.R.

    RispondiElimina
  14. La vita personale non deve entrare nella politica però, se succede all'interno delle nostre mura (Muncipio)ALLORA .......

    RispondiElimina
  15. "CORNA" dev'essere sempre per vicende amorose? Probabilmente è qualche essere provvisto di corna a cui sono state rotte, semplicemente per spiegare una sconfitta!! Se la vie!... si vince e si perde....prima o poi tocca a tutti...
    W.R.

    RispondiElimina
  16. Ma sono corna politiche ????

    RispondiElimina
  17. Spiegati meglio W.R.

    RispondiElimina
  18. Ma poi a noi cosa interessa , passi per il paese e ti sembra un paese fantasma :ti vien una malinconia !!!!!

    RispondiElimina
  19. W.R. fatti una bella dormita e scrivi meno c.....E!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo 4 marzo 18:50, non te la prendere se avete qualche scheletro nell'armadio.... i fatti purtroppo sono quelli che si vedono.... cadaveri che camminano.... "chiamate il Don per l'estrema unzione.."
      W.R.

      Elimina
    2. se guardi nel tuo armadio probabilmente non escono solo scheletri, sono possati pochi mesi e tu pretendi chissà cosa dalla nuova amministrazione, sono convinta anch'io che faranno poco se non nulla ma con che colpe visto i problemi di risorse che ci sono per tutti.

      Elimina
    3. Pochi mesi?????????? Sono presto 9! E del loro bel programma elettorale non hanno fatto niente, hanno solo presenziato alle varie manifestazioni/anniversari ecc certamente la valletta ha fatto la sua bella figura, non c'è che dire, ma per quanto riguarda l'etica da buon amministratore/trice la sua neo/laurea l'ha lasciata nel dimenticatoio, non curandosi che per prima deve il buon esempio per le decisioni che prende (se ascoltare un pò meno il suo mentore sarebbe meglio!) Restando più coi piedi per terra,amministrando un piccolo paese di 3000 anime con umiltà, sobrietà.... la politica marcia quella che lei sta seguendo assiduamente da parecchi mesi è ben lontana da gl'interessi di noi valligiani che dalle elezioni comunali non solo a Tesero hanno stravolto le sorti di molte strutture, non a caso stiamo perdendo anche l'autonomia provinciale per questi ciarlatani che pensando alla "buona politica" ed alle loro cariche ci stanno lasciando in MUTANDE!!!!
      W.R.

      Elimina
  20. Che la nuova amministrazione non goda di buona salute questo si era capito da tempo ma ora spuntano nuove rivelazioni da un'anonimo che butta il sassolino e poi si ritira, almeno cerca di essere più concreto e dai qualche indizio per non pensare troppo male.
    Ma non preoccutevi che ora, in assenza da ormai troppo tempo del Vice Sindaco Zanon Giovanni, ci pensa l'astuto Zanon 2 ovvero il Corrado e mi sento molto piu tranquilla... ha ha ha

    RispondiElimina
  21. Scusate siate più diretti io non capisco !!!

    RispondiElimina
  22. Le risorse ci sono solo per alcuni è agli altri resta il niente!!! Allora non andavano sprecate per cene e cenette !!!!

    RispondiElimina
  23. cosa aspettano ad alzare la bandiera bianca o sono ancora convinti di andare avanti?

    RispondiElimina
  24. Diamo una speranza a quest'amministrazione! Non serve il salvatore della patria! Hanno scoperto le carte ed il cattivo gioco non ha portato nulla di buono... tocca remare la barca in acque agitate,con i nuovi acquisti negli uffici hanno chiuso un cerchio( ci mancava il club delle vipere.... ahh ahh ahhh) per amministrare un piccolo paese non serve tutta sta politica a cui mira la nostra "Pierelena"ed anche "El Giovannino"... chissà se i farisei si sono accorti d'esser stati ingannati, truffati, da questa squadra degaudenziana che non ragiona in visione del paese ma per i loro interessi! non si sono accorti che la visibilità è implicita! Sono i fini delle loro azioni che non hanno senso se non per le posizioni politiche,ILLUSI!!!
    W.R.

    RispondiElimina
  25. Nuovo slogan "per Piero e la sua gente.. " inutili i suoi interventi sul giornale per spiegare quanto servano i medici nella struttura di Cavalese,se fosse capace di spiegare concretamente quello che sta risolvendo sarebbe utile!troppe parole al vento, spacciate per verità, cosa ce ne facciamo di queste parole "ariose"?
    W.R.

    RispondiElimina
  26. anche questa è campagna elettorale e se risolvono qualcosa grazie all'impegno di altri, lui e pronto per prendersi i meriti.
    Stimo molto di più l'assessore Gilmozzi che di fronte all'evidenza ha deciso di non parlare.
    E tutti assieme urliamo il nuovo slogan "per Piero e la sua....tasca....".

    RispondiElimina

INCANTO NOTTURNO

INCANTO NOTTURNO
Sara

LE OCHE E I CHIERICHETTI

LE OCHE E I CHIERICHETTI
Bepi Zanon

TESERO 1929

TESERO 1929
Foto Anonimo

PASSATO

PASSATO
Foto Orco

ANCORA ROSA

ANCORA ROSA
Foto Archivio

VIA STAVA ANNI '30

VIA STAVA ANNI '30
foto Anonimo

TESERO DI BIANCO VESTITO

TESERO DI BIANCO VESTITO
Foto Giuliano Sartorelli

LA BAMBOLA SABINA

LA BAMBOLA SABINA
Foto Euro

LA VAL DEL SALIME

LA VAL DEL SALIME
Foto Euro

SEBASTIAN E IL BRENZO DI BEGNESIN

SEBASTIAN E IL BRENZO DI BEGNESIN
Foto di Euro Delladio

MINU

MINU
Foto di Sabina

Archivio blog